Category Archives: news

OH!PEN IT!_ti consigliamo il Cinema!

Standard

photo2

Buon terzo Lunedì del mese di Novembre!, anche questo weekend è terminato, alcuni di noi hanno lavorato, altri si sono dedicati ai propri hobbies ed altri ancora ne avranno approfittato per lasciare la città per il fine settimana e rilassarsi lontano dal chaos urbano!, puntuale, proprio come la fine del Weekend torna la nostra rubrica di OH!PEN, OH!PEN IT proponendovi il terzo capolavoro cinematografico scelto per questa settimana, “Effetto Notte” di Francois Truffaut (1973).

Happy Third Monday of November!, This weekend is over, some of us have worked, others have dedicated themselves to their hobbies and still others will have the opportunity to leave the city for the weekend and relax away from the urban chaos!, on time, just like the back end of the Weekend section of our OH! PEN, OH! PEN IT proposing the third cinematic masterpiece chosen for this week, “Night Effect” by Francois Truffaut (1973).

Chi è stato François Truffaut?

francois-truffaut-google_01

François Truffaut è stato un registasceneggiatoreproduttore cinematograficoattore e critico cinematografico francese. Importante protagonista del cinema francese tra gli anni sessanta e settanta, assieme agli amici e colleghi Jean-Luc GodardClaude ChabrolEric Rohmer e Jacques Rivette diede vita a una nuova corrente cinematografica denominata “nouvelle vague”, letteralmente “nuova ondata”, che traeva ispirazione dalla passata stagione del Neorealismoitaliano e che influenzerà successivamente numerosi registi americani della New Hollywood.

François Roland Truffaut was a French influential film directorscreenwriterproducer,actor, and film critic, as well as one of the founders of the French New Wave. In a film career lasting over a quarter of a century, he remains an icon of the French film industry, having worked on over 25 films. Truffaut’s film The 400 Blows came to be a defining film of the French New Wave movement.

Effetto Notte / La Nuit américaine

Effetto notte (La Nuit américaine) è un film del 1973 diretto da François Truffaut. Il titolo si riferisce a una tecnica cinematografica, nota appunto come effetto notte, che consiste nel rendere “notturna” una ripresa fatta in piena luce grazie all’inserimento di un filtro blu davanti all’obiettivo. Il film è rinomato per essere una delle più importanti opere della cinematografia di ogni tempo e non solo della carriera di Truffaut: per esempio, la rivista statunitense TIME l’ha inserito nella lista dei 100 migliori film di tutti i tempi ed il mensile italiano Ciak gli ha dato lo stesso riconoscimento nel libro 100 capolavori. Fu presentato fuori concorso al 26º Festival di Cannes, dove venne proiettato per la prima volta il 14 maggio. Produzione e retroscena durante la lavorazione del film Je vous presente Pamela (Vi presento Pamela), girato negli studi della Victorine a Nizza: la vita e il lavoro degli attori, dei membri della troupe cinematografica e del regista, Ferrand. Dal primo all’ultimo giorno delle riprese i problemi della lavorazione s’alternano con i rapporti personali tra i vari componenti della “troupe” e con la storia del film nel film. Pur costruito su incastri e incroci, ricco di citazioni, autocitazioni, allusioni, è un film che viaggia come un treno nella notte.

La Nuit américaine is a 1973 French film directed by François Truffaut. It stars Jacqueline Bisset and Jean-Pierre Léaud. In French, nuit américaine (American night) is a technical process whereby sequences filmed outdoors in daylight are shot using tungsten (artificial light) or infrared film stock and underexposed (or dimmed during post production) to appear as if they are taking place at night. In the English-speaking world the film is known as Day for Night, which is the equivalent English expression for the process. La Nuit américaine chronicles the production of Je Vous Présente Paméla (Meet Pamela, also referred to as I want you to meet Pamela), a clichéd melodrama starring aging screen icon, Alexandre (Jean-Pierre Aumont), former diva Séverine (Valentina Cortese), young heart-throb Alphonse (Jean-Pierre Léaud) and a British actress, Julie Baker (Jacqueline Bisset) who is recovering from both a nervous breakdown and the controversy leading to her marriage with her much older doctor. In between are several small vignettes chronicling the stories of the crew-members and the director; Ferrand (Truffaut himself) tangles with the practical problems one deals with when making a movie. Behind the camera, the actors and crew go through several romances, affairs, break-ups, and sorrows. The production is especially shaken up when : one of the secondary actresses is revealed to be pregnant, later Alphonse’s fiancee leaves him for the film’s stuntman, which leads Alphonse into a palliative one night stand with an accommodating Julie, whereupon mistaking Julie’s pity-sex for true love, the infantile Alphonse informs Julie’s husband of the affair. Finally, Alexandre dies on the way to hospital after a car accident.

[Rif. Wikipedia / Effetto Notte / Truffaut]

truffaut

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=hJ1nZ1y9_ak]

Advertisements

Una colazione al volo / A quick Breakfast in Amsterdam

Standard

phototrip

and “A Quick Breakfast in Amsterdam”

IMG_3757 copia

Si sa,  in viaggio si cammina sempre molto e, passando davanti le tante vetrine piene delle più diverse leccornie, la colazione rappresenta uno dei più appetitosi ed importanti pasti della giornata…soprattutto ad Amsterdam! La cucina Olandese oltre ad avere un sua tipicità risente molto delle influenze internazionali che costituiscono la sua società multietnica, ma prima di tutto…

Walking Around in Amsterdam makes us want to eat some of the amazing sweet in the streets…The Dutch cuisine as well as having its typical strongly affected by international influences that make up its multi-ethnic society, but first of all …

La tipica colazione Olandese: La colazione tipica olandese prevede pane fresco con burro e marmellata, prosciutto e dolci con cannella, zenzero e chiodi di garofano, accompagnati da tè o caffè.

The typical Dutch breakfast includes fresh bread with butter and jam, ham and pastries with cinnamon, ginger and cloves, accompanied by tea or coffee.

Ed i dolci tipici?

Appelflap: Dolce olandese da forno simile allo strudel, preparato con pasta sfoglia e mele;  

Kruidnoten: tradizionale dolce olandese consumato durante la festa di Sinterklaas (Santa Claus o San Nicola), la vigilia del 5 dicembre.

Oliebollen: sono frittelle dolci di forma sferica tipiche della notte di Capodanno e delle fiere di paese. In inglese sono tradotte spesso come Dutch Doughnuts (ciambelle olandesi).

Spekkoek (anche chiamata Spiku in alcune città dell’Indonesia) o più popolarmente chiamata lapis legit in Indonesia è una torta a strati tipica della cucina olandese.

IMG_3802

Cosa si trova passeggiando per le vie del centro?  Dolci molto colorati, frutto di una razionale fusione dei più celebri “Dolcetti di strada” del nord Europa come i famosi Waffle, le dolcissimi Donuts, i Croissant ricoperti di glassa al cioccolato e molti altri.

What is strolling through the streets of downtown? Sweets are very colorful, the result of a rational fusion of the most famous “Treats of the road” of northern Europe such as the famous Waffle, the sweet donuts, the Croissant covered with chocolate and many others delicious sweets.

IMG_3885

IMG_3761 copia

IMG_3762 copia

Donuts: I donuts (doughnuts) sono le famose ciambelle americane: morbidi e golosi dolcetti fritti coperti da coloratissime glasse.

Doughnut: A doughnut or donut is a type of fried dough confectionery or dessert food. The doughnut is popular in many countries and prepared in various forms as a sweet snack that can be homemade or purchased in bakeries, supermarkets, food stalls, and franchised specialty outlets.

OH!PEN to Amsterdam

Standard

phototrip

OH!PEN di nuovo in volo in giro per l’Europa, questa volta destinazione Amsterdam, Paesi Bassi, tutti conoscono questa bellissima città  ma chissà quante nuove esperienze ci regalerà questo viaggio!

amsterdam

E voi siete già stati ad Amsterdam? Raccontateci le vostre esperienze di viaggio commentando questo post, oppure scrivendocelo sulla nostra pagina ufficiale di Facebook.

And you…Have you ever been to Amsterdam? Share your travel experiences commenting on this post, or publishing a post on our official Facebook page.

20110506_like_us_on_facebook

Di nuovo in viaggio…

Standard

phototrip

E così si riparte, fortunatamente è un periodo particolarmente pieno di viaggi e spostamenti per la OH!PEN, tutti da condividere anche con voi che ci seguite…La valigia è pronta così come i miei inseparabili libri.

foto 2

Storia di Irene di Erri De Luca: Una bambina salvata in mare dai delfini cresce orfana su un’isola greca. Si chiama Irene, di giorno vive in terraferma, di notte si unisce in mare alla sua vera famiglia. A quattordici anni è incinta e consegna a uno straniero di passaggio la sua storia

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=iGj5vbnafs0]

E voi cosa scegliereste per un breve soggiorno fuori porta?  quali parole scritte su carta sono immancabili nel vostro bagaglio a mano? Raccontateci il vostro viaggio ed il rapporto che potrebbe avere il suo svolgersi con il…vostro libro preferito!

20110506_like_us_on_facebook

Vi aspettiamo con i vostri racconti anche su Facebook:

https://www.facebook.com/pages/OHPEN/269983823028233?ref=ts&fref=ts

Shakespeare and Company

Standard

Non lontano dalla magnifica cattedrale di Notre Dame una delle più celebri librerie d’Europa si “nasconde” discreta vicino a qualche ristorantino nei pressi di Saint Michel. E’ la celebre libreria angloamericana Shakespeare and Company.

Not far from the magnificent cathedral of Notre Dame one of the most famous libraries of Europe “hides” discreet near some restaurant near Saint Michel. And ‘the famous Anglo-American library Shakespeare and Company.

Schermata 2013-11-06 alle 18.16.48

Shakespeare and Company è una storica libreria situata nel V arrondissement di Parigi, sulla Rive gauche. Fondata nel 1919 da Sylvia Beach, negli anni venti divenne luogo di incontro per scrittori come Ezra PoundErnest HemingwayJames Joyce e Ford Madox Ford. La libreria funge sia come negozio di libri, sia come sala da lettura.

03_Shakespeare_and_Company2

Shakespeare and Company is the name of two independent bookstores on Paris’s Left Bank. It was opened by Sylvia Beach on 17 November 1919 at 8 rue Dupuytren, before moving to larger premises at 12 rue de l’Odéon in the 6th arrondissement in 1922. During the 1920s, it was a gathering place for writers such as Ezra PoundErnest Hemingway,James Joyce and Ford Madox Ford. It closed in 1940 during the German occupation of Paris and never re-opened.

[Rif. Wikipedia / Shakespeare and Co]

Shakespeare and Company and the Cinema: Midnight in Paris by Woody Allen

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=CWFySTtD2dg]

La via del Cinema di Cinecittà, Roma

Standard

Cinecittà: Negli anni 50, il nascente quartiere romano di Cinecittà in risposta al simbolo Hollywoodiano vedeva nascere diverse strutture dedicate appunto al Cinema italiano. Nacquero quindi l’Istituto Luce, il Centro Sperimentale di Cinematografia e successivamente i celebri Studi di Cinecittà contribuendo a soddisfare anche qui, in via Tuscolana una “Strada del Cinema” dove attori e registi potessero essere ricordati sfidando gli scherzi del tempo, ovviamente questi personaggi, questi “mostri sacri” del cinema sarebbero comunque sfuggiti all’oblio rimanendo comunque nei nostri libri della storia del cinema, tuttavia “la strada” rimane una testimonianza importante di forte ammirazione per il cinema ed i suoi protagonisti.

IMG_2963 copia

cinecittà-la-dolce-vita

About Cinecittà: Cinecittà (Italian for Cinema City) is a large film studio in Rome that is considered the hub of Italian cinema. As the home of Italian cinema, Cinecittà has seen the production of many classic films such as La Dolce Vita and Satyricon.Since the days of Ben-Hur, the studios have welcomed international productions including Helen of Troy (1956), Francis of Assisi (1961), Cleopatra (1963), The Agony and the Ecstasy (1965), Fellini’s Casanova (1976), Zeffirelli’s Romeo and Juliet (1968), La Traviata (1982) and many other grand film productions. Recent films include Martin Scorsese‘sGangs of New York and Wes Anderson‘s The Life Aquatic with Steve Zissou

“Pasolini Roma” mostra a Parigi

Standard

Sino al 26 gennaio 2013 presso la Cinémathèque Française si terrà una mostra sull’importante relazione dal celebre regista Pier Paolo Pasolini con la capitale, Roma, l’esposizione, proveniente da Barcellona ritornerà a Roma a partire dal 3 Marzo dopo essersi spostata a Berlino.

Until January 26, 2013 at the Cinémathèque Française held an exhibition on the important report by the famous film director Pier Paolo Pasolini with the capital, Rome, exposure, from Barcelona will return to Rome from March 3 after moving to Berlin.

In mostra lo spezzone di vita di Pasolini dall’arrivo con la madre, in fuga dal Friuli Venezia Giulia a Roma sino alla morte, sulla spiaggia nel Lido di Ostia nel 1975.

Image

Nella mostra di Parigi, si visitano anche i posti frequentati solitamente da Pasolini. “Lui si è impregnato di questa città – dice il direttore della Cineteca, Serge Toubiana – per ridipingerla a suo modo”.

Per questo, l’obiettivo dell’esposizione è “dare conto dell’importanza e della complessità dell’uomo attorno a un tema preciso, Roma vista attraverso lo sguardo di Pasolini: i film, le amicizie, i suoi lavori come l’incarico di professore in un liceo di Ciampino, le case in cui ha abitato”.

Il primo romanzo firmato dall’artista, “Ragazzi di vita”, fu proprio terminato nella sua casa di Via Fonteiana 86, a Monteverde. Poi a via Giacinto Carini 45, Pasolini visse nello stesso palazzo di Bernardo Bertolucci […].

In the Paris exhibition, you also places usually frequented by Pasolini. “He is steeped in this city – says the director of the Cinematheque, Serge Toubiana – for repainting it in its own way.”

For this reason, the aim of the exhibition is “to give an account of the importance and complexity of the man around a specific theme, Rome seen through the eyes of Pasolini movies, friendships, his work as the task of professor in a high school in Ciampino, the houses in which he lived. “

The first novel signed by the artist, “Boys Life”, it was done at his home in Via Fonteiana 86 in Monteverde. Then via Giacinto Carini 45, Pasolini lived in the same building of Bernardo Bertolucci […].

[Rif. http://www.ilmessaggero.it/cultura/mostre/pasolini_roma_parigi_mostra_cinematheque_francaise_toubiana/notizie/340436.shtml%5D

Imageinfo: http://www.pasoliniroma.com/#!/fr/index