Category Archives: Business

Storia di Irene finalista al Cortinametraggio 2014

Standard

Proprio oggi a Cortina d’Ampezzo si terranno le premiazioni per i migliori cortometraggi. Siamo stati selezionati con il booktrailer Storia di Irene. Finalisti con il libro di Erri De Luca, la regia di Emanuele Sana, la fotografia di Beppe Gallo e le musiche di Stefano Fresi!

Per informazioni e aggiornamenti riguardo il Cortinametraggio 2014, click sulla locandina;

locandina2014-v2-orig

Advertisements

OH!PEN IT!_ti consigliamo il Cinema!

Standard

photod

Durante questo periodo di feste natalizie sono molte le cose che si possono fare per passare del bel tempo in compagnia di amici e parenti, così, dopo aver giocato a carte, mangiato fino a saziarsi le mille e mille ghiottonerie tipiche del Natale e festeggiato con ogni mezzo possibile, perché non andare al cinema?

OH!PEN IT, questa settimana sarà dedicato ad un film uscito nelle sale in questo periodo, si tratta del 53° Capolavoro d’animazione Disney: “Frozen – Il Regno di ghiaccio”  diretto da Chris Buck e Jennifer Lee. Un film perfetto per ammirare al meglio  la bellezza dell’inverno tipica di questo magico periodo natalizio.

November 1st, 2013 @ 20:51:56

La trama: “Frozen – Il Regno di Ghiaccio”

Nell’immaginario regno di Arendelle, situato su un fiordo, vivono due sorelle unite da un grande affetto. Un giorno, però, il magico potere di Elsa di comandare la neve e il ghiaccio per poco non uccide la più piccola Anna. Cresciuta nel dolore di quel ricordo, Elsa chiude le porte del palazzo e allontana da sé l’amata sorella per lunghi anni, fino al giorno della sua incoronazione a regina. Ma ancora una volta l’emozione prevale, scatena la magia e fa piombare il regno in un inverno senza fine. Sarà Anna, con l’aiuto del nuovo amico Kristoff e della sua renna Sven, a mettersi alla ricerca di Elsa, fuggita lontano da tutti, per chiederle di tornare e portare l’atteso disgelo.
Dell’ispirazione dichiarata, fornita da una delle fiabe più ermetiche e suggestive di Andersen, “La regina delle nevi”, c’è ben poco, a parte la scheggia di ghiaccio nel cuore e il viaggio di una ragazzina per riportare a casa l’oggetto del suo amore. Ma questo racconto più tradizionale, sceneggiato da Jennifer Lee, ha un suo appeal, differente, nell’urgenza emotiva che porta in scena e nell’originalità dei personaggi principali, nessuno dei quali si svela del tutto al primo ingresso. Così come il dono di Elsa ha un risvolto maledetto, anche i sentimenti di Anna acquistano infatti un’imprevista doppiezza, parallela a quella di Kristoff, per non parlare di quella molto meno ingenua che anima il principe Hans. 

Con questa produzione la Disney sembra rilanciare in modo ancora più attivo il messaggio già affrontato con “Ribelle – The Brave” consigliando alle aspiranti giovani principesse della società contemporanea di non aspettare il principe azzurro per sentirsi all’altezza della risoluzione della propria esistenza.

Frozen-Il-Regno-Di-Ghiaccio-Olaf-e-Sven

“Frozen” is the coolest comedy-adventure ever to hit the big screen. When a prophecy traps a kingdom in eternal winter, Anna, a fearless optimist, teams up with extreme mountain man Kristoff and his sidekick reindeer Sven on an epic journey to find Anna’s sister Elsa, the Snow Queen, and put an end to her icy spell. Encountering mystical trolls, a funny snowman named Olaf, Everest-like extremes and magic at every turn, Anna and Kristoff battle the elements in a race to save the kingdom from destruction.

OH!PEN IT!_ti consigliamo il Cinema!

Standard

photo2

Finalmente l’aria natalizia comincia a farsi sentire veramente, con questo lunedì entriamo tutti nella settimana precedente alle vere festività. Come avevamo già anticipato nel post della scorsa settimana, questo freddo lunedì di Dicembre noi di OH!PEN lo dedichiamo alle feste ed alle straordinarie produzioni cinematografiche che nel tempo si sono ambientate in questo magico contesto di festività e luci natalizie.

t’s almost that time of year: the holiday season, when we are forced to spend plenty of time with our crazy families. Many of us will be traveling long distances home for awkward dinners with our extended families. This week OH!PEN IT will be dedicated to some of the most beautiful Christmas Films…

THE CONDUCTOR WITH KIDS, SANTA

L’amore non va in vacanza (The Holiday) diretto da Nancy Meyers

Tradite dai loro uomini e sfortunate in amore, due donne che non si conoscono e che vivono in continenti diversi, una é americana e l’altra é inglese, s’incontrano su internet e decidono di scambiarsi la casa per le vacanze, chissà che un po’ d’aria nuova e il trovarsi in un paese diverso non le aiuti a fare nuove conoscenze.

Two women troubled with guy-problems swap homes in each other’s countries for the holidays, where they each meet a local guy and fall in love.

A Christmas Carol (2009) diretto da  Robert Zemeckis

a-christmas-carol-2009-1988

È la vigilia di Natale in una Londra di metà ‘800, il vecchio Ebenezer Scrooge, avaro e scorbutico proprietario di un negozio di cambio che mal sopporta il clima di festa e allegria che coinvolge la città, respinge a malo modo l’invito a cena da parte di suo nipote Fred, ed è restio a concedere al suo mal pagato collaboratore Bob Cratchit l’intera giornata di ferie in vista della festività del 25 dicembre. Giunto l’orario di chiusura del negozio, dopo aver cacciato due uomini intenti a raccogliere donazioni per i poveri, Scrooge si reca solitario alla sua dimora, mentre consuma un frugale pasto prima di andare a dormire, riceve la visita di uno spirito, lo spirito di Jacob Marley, suo vecchio socio al negozio di cambio, morto esattamente sette anni prima, proprio la notte della vigilia di Natale che gli darà la possibilità di cambiare il suo futuro. 

On Christmas Eve 1836, Ebenezer Scrooge, a bitter, miserable old moneylender at a London counting house, goes to the funeral of his former business partner, Jacob Marley. At first, he refuses to pay the undertaker, but eventually gives up the two pennies and takes another pair from Marley. He leaves the funeral parlor in a sour mood. Seven years later, Scrooge is still the same; he holds everything that embodies the joys and spirit of Christmas in contempt. He refuses to visit his cheerful nephew, Fred, at his Christmas dinner party with his family, and complains when his underpaid employee Bob Cratchit begs to take the day off for his own poor family. On Christmas Eve, Scrooge begins to experience unusual incidents while entering his mansion, and is visited by the ghost of Jacob Marley, who is now forced to spend his afterlife carrying heavy chains forged from his own greedy ways. Marley warns Scrooge that he will suffer an even worse fate if he does not repent, and foretells that he will be haunted by three spirits that will help guide him.

Mracolo sulla 34° strada (1994) diretto da George Seaton

Tony, il Babbo Natale dei grandi magazzini Cole, è sorpreso ubriaco durante lo svolgimento del suo lavoro dal signor Kris Kringle. Dato il suo aspetto molto somigliante a Babbo Natale, quest’ultimo viene assunto al posto di Tony dalla signora Walker. Kris si immedesima nei panni di Babbo Natale e sostiene di esserlo veramente. L’impresa più ardua è convincere la figlia della signora Walker, Susan, la quale non crede all’esistenza di Babbo Natale. Nel frattempo i concorrenti dei magazzini Cole ordiscono un piano per screditare il Babbo Natale Kris Kringle. Riescono a farlo arrestare e a rinchiuderlo in una clinica psichiatrica. Tuttavia Kris viene difeso da un abile avvocato il quale, grazie ad un’arguta idea, riesce a far riconoscere l’esistenza di Babbo Natale a livello legislativo.

A little girl discovers dreams do come true if you really believe. Six-year-old Susan has doubts about childhood’s most enduring miracle – Santa Claus. Her mother told her the “secret” about Santa a long time ago, so Susan doesn’t expect to receive the most important gifts on her Christmas list. But after meeting a special department store Santa who’s convinced he’s the real thing, Susan is given the most precious gift of all – something to believe in.

La vita è meravigliosa  (1946diretto da Frank Capra

locandina

 Tratto dal racconto The Greatest Gift, scritto nel 1939 da Philip Van Doren Stern, è considerato uno dei film  più ispiratori, popolari e amati del cinema americano, la cui visione è divenuta tradizionale durante il  periodo natalizio. La trama è incentrata su George Bailey, un uomo nato e cresciuto in una piccola cittadina  rurale che, dopo aver rinunciato per tutta la vita a sogni e aspirazioni pur di aiutare il prossimo, colto dalla  disperazione, è sul punto di suicidarsi la sera della vigilia di Natale. In suo soccorso, grazie alle preghiere  sue e di amici e familiari, arriverà un angelo custode mandato da Dio.

 An angel helps a compassionate but despairingly frustrated businessman by showing what life would have  been like if he never existed.

Topolino e la magia del natale (1999)

mickeys-once-upon-a-christmas-cast-billboard-mickey-mouse-minnie-mouse-goofy-max-pluto-donald-huey-dewey-louie-daisy-600x300

Topolino e la magia del Natale è un film del 1999. È un film d’animazione natalizio direct-to-video prodotto dalla Walt Disney Home Video. I protagonisti sono PaperinoQui, Quo, Qua,PippoMaxTopolino e Minni. Il film si suddivide in tre segmenti separati: “L’incubo di Natale”, “Il Natale di Pippo” e “Topolino, Minnie e il dono dei Magi” narrati da Kelsey Grammer.

A Christmas themed, three-part anthology-style video. The first part, “Donald Duck: Stuck on Christmas”, is essentially a retelling of Ricomincio da capo (1993), with Huey, Dewey, and Louie reliving Christmas ad infinitum. Next is “A Very Goofy Christmas”, in which Goofy tries to overcome his son’s skepticism about Santa Claus. Finally, “Mickey & Minnie’s Gift Of The Magi” recreate the classic tale of ironic Christmas selflessness. The stories are linked together by narration by Kelsey Grammer.

La neve nel cuore (2005) diretto da Thomas Bezucha 

06-29_0x420

Il film è ambientato nel periodo natalizio nell’immaginaria cittadina di Thayer, Connecticut. Everett (Dermot Mulroney) è il primogenito dei cinque figli dei coniugi Stone, dalla mentalità piuttosto aperta e bohèmienne: il ragazzo torna a casa per le feste di Natale e coglie l’occasione per presentare alla famiglia la fidanzata Meredith Morton (Sarah Jessica Parker), una donna d’affari New York, nevrotica e ipercinetica, che per il suo temperamento raccoglie solo ostilità dalla famiglia di lui.

The plot follows the Christmas holiday misadventures of the Stone family in a small New England town when the eldest son, played by Mulroney, brings his uptight girlfriend (played by Parker) home with the intention of proposing to her with a cherished heirloom ring. Overwhelmed by the hostile reception, she begs her sister to join her for emotional support, triggering further complications.

Erri De Luca en France

Standard

Curiosando in una delle tantissime librerie Francesi mi sono felicemente imbattuta in alcuni dei magnifici romanzi di Erri De Luca, la cosa non mi ha assolutamente stupita anzi, ma rende sempre orgogliosi sapere che uno scrittore italiano è riuscito ad ottenere tanto rispetto ed ammirazione all’estero in un momento storico in cui l’Italia sembra voler mostrare solo i suoi lati peggiori.

Browsing in one of the many libraries French I happily came across some of the magnificent novels Erri De Luca, the thing I was not totally surprised indeed, but it always proud to know that an Italian writer managed to get so much respect and admiration abroad in a historical moment in which Italy seems to only want to see its downsides.

Aggiornato di recente

What’s actually interesting about the Italian cinema

Standard

Mettetevi comodi e preparatevi ad andare al cinema; il governo ha finalmente deciso di dare un po di spazio al cinema italiano che, a causa della crisi ha subito duri colpi negli ultimi tempi, o ha riferito il premier Enrico Letta, i finanziamenti del tax credit saranno disponibili per il 2014/2015 ed ha sottolineato: “è molto importante per far si’ che’ il nostro paese continui ad attrarre produzioni cinematografiche”. Il decreto legge approvato dal Consiglio dei ministri prevede che per il tax credit cinema sia garantita la cifra di 90 milioni di euro.

Non una soluzione miracolosa quindi, ma finalmente una boccata d’aria fresca per le produzioni abituate a budjet “estremi”.

cinema-3d_t

Working on “Story of Irene” on the beach… It’s so hard to deal with waves!

Image

Il regista Emanuele Sana ed il direttore della fotografia Beppe Gallo, alle prese con il Booktrailer del prossimo libro di Erri De Luca “Storia di Irene” ,

La concentrazione è tanta ma è sovente interrotta dalle onde!

Image

Image

Image

The Director Emanuele Sana and the Director of Photography Beppe Gallo dealing with the Booktrailer of the next book signed by Erri De Luca “Story of Irene”…

The concentration is a lot but, often is stopped by some wave!

Mohamed A. El-Erian: we love his posts!

Standard

“Our 10-year-old daughter just completed her fourth appearance in an annual community theater production of “LagunaTOTS.” With that, we now put behind us weeks of rehearsals, parent volunteering, and shaky nerves before each and every of the eight performances over two weekends”…..click on the link to read the rest 🙂

Mohamed A. El-Erian: Community Theatre Can Teach Politicians a Thing or Two.